LA SCUOLA DEL SAPERE AUGURA A TUTTI I LETTORI UN SERENO PERIODO DI VACANZA.

Visualizzazione post con etichetta Tecnologia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Tecnologia. Mostra tutti i post

sabato 22 luglio 2017

Space X, Elon Musk rilancia: "Su Marte con un mezzo più grande"





ELON Musk manda in soffitta le sonde marziane. Ma certo non il progetto di sbarcare sul pianeta rosso. Il vulcanico businessman, fondatore di PayPal, Hyperloop, Tesla e una quantità di altre società che stanno costruendo il futuro, ha fornito una serie di aggiornamenti sui suoi piani di esplorazione spaziale nel corso di una conferenza a Washington D.C. Il suo gruppo, quello Space X che con i Falcon 9  sta rivoluzionando il rapporto con lo spazio, mollerà il progetto delle capsule Dragon destinate proprio all’approdo su Marte, inizialmente previsto per il 2020.

Space X, Elon Musk rilancia: "Su Marte con un mezzo più grande" - Repubblica.it

giovedì 6 luglio 2017

Il primo motore da fantascienza, attivato dalla luce



La fantascienza e' piena di spade laser e razzi che viaggiano grazie alla luce, ma ora due studi mostrano che la ricerca sta colmando la distanza: e' il caso dei minuscoli motori che girano su loro stessi se colpiti da un fascio di luce, costruiti al Massachusetts Institute of Technology (Mit) e descritti sulla rivista Science Advances, e del materiale plastico che, se stimolato dalla luce, imita i movimenti di un bruco. Descritto sulla rivista Nature, e' stato realizzato fra Olanda e Gran Bretagna, da Eindhoven University of Technology e Kent State University

Il primo motore da fantascienza, attivato dalla luce - Tecnologie - ANSA.it.

lunedì 29 maggio 2017

SPACEHOUSE, LA CASA SPAZIALE



Progettata per resistere all'ambiente marziano, 
proposta dall'ESA per ospitare missioni umane

E' simile ad un disco volante: di forma sferica, solidamente appoggiata 
su lunghi trampoli.
La prima casa spaziale è costruita con fibre di carbonio e resine che la 
rendono assai  leggera.
Il materiale permette un isolamento efficientissimo sia alle estreme 
condizioni climatiche (violente tempeste di vento) e morfologiche
(scosse sismiche) marziane sia ai raggi ultravioletti solari.
Sofisticate tecnologie permetteranno ai pionieri del Pianeta Rosso 
di essere completamente autosufficienti, perchè sia l'aria, sia l'acqua 
saranno riciclate, mentre l'autonomia energetica verrà fornita da celle 
solari e batterie.
Ma qualcuno pensa già di utilizzare la "casa dello spazio" sulla Terra,
 in zone particolarmente ostili ad ogni forma vitale
.
http://archivio.torinoscienza.it/articoli/spacehouse_la_casa_spaziale_